lunedì 14 novembre 2016

I troll sono ancora tra noi?

Questa storia è stata pubblicata nel 2014 da Cryptozoology News. Uno studente londinese era andato a trovare i suoi genitori che abitano in un villaggio vicino. Mentre era sul treno che lo avrebbe riportato in città, si svegliò da un pisolino e girandosi alla sua sinistra vide una creatura umanoide in mezzo ai campi allagati, alta circa 3 metri, che correva a destra e a manca con l'acqua che gli arrivava fino ai ginocchi.


Come se questo non fosse già abbastanza bizzarro, l'essere si avvicinò al treno che in quel momento procedeva lentamente e il ragazzo potè osservarlo meglio. Ecco come lo descrive: "Pensavo che fosse una persona... finché non si avvicinò al treno. Andavamo molto lentamente per via dell'acqua tutt'intorno. Non era un uomo. Non so cosa fosse ma aveva peli su tutto il corpo, tranne che sulla faccia e sul petto. Gli occhi mi ricordavano quelli di un gorilla ma aveva orecchie lunghe come un lupo, e piccole corna bianche. Non ero sicuro di non stare ancora sognando."

Il testimone ha però aggiunto che anche altri passeggeri videro la creatura. Poi il treno accelerò lasciandosi dietro lo strano essere. "No, non stavo sognando. So anche come è fatto un orso e quello sembrava più un troll. Hai presente, dal Signore degli Anelli?"

I troll sono creature presenti nella mitologia norrena e successivamente nel folklore scandinavo. Secondo le fonti più antiche i troll vivevano in luoghi isolati, nelle rocce, nelle montagne o nelle caverne. Erano generalmente considerati poco amichevoli, e il loro aspetto poteva variare a seconda della regione di provenienza.

Nel 2010 è uscito un film-documentario norvegese, Trolljegeren (Cacciatore di troll), in cui si immagina che i troll esistano ancora e che esista una cospirazione governativa per mantenere la loro esistenza segreta.



Nessun commento:

Posta un commento